sabato 31 gennaio 2015


In bocca al lupo al 12° Presidente
Della Repubblica Italiana

lunedì 26 gennaio 2015

a carnevale.. ogni scherzo vale.....

Si avvicina il tempo delle maschere ei coriandoli e delle stelle filanti, il panorama Italiano offre una moltitudine di feste e sfilate in tutte le regioni della nostra bella penisola, noi vogliamo illustrarvi qualcuna del nostro territorio con carnevali famosi...e meno famosi.
 
 
CARNEVALE DI CENTO
Edizione 2015
1-8-15-22 FEBBRAIO E 1 MARZO 2015 dalle ore 14
 
ALLACCIATE LE CINTURE
SI RIPARTE !!! 1° DOMENICA DI CARNEVALE – 1 FEBBRAIO
ENTRATA GRATUITA
PREZZO SPECIALE di 10,00 euro, mentre i bambini fino a 1.20 mt entrano gratuitamente
 
MIRKO CASADEI BEACH BAND che farà da colonna sonora
in tutte e cinque le domeniche di carnevale
 
 
Il Carnevale Persicetano è considerato uno dei più antichi e importanti carnevali d'Italia e si distingue dagli altri carnevali per l'esecuzione dello Spillo, o meglio “al Spéll”, termine dialettale che, nel contesto del Carnevale Persicetano, va ad indicare gli effetti speciali mediante i quali il carro subisce una metamorfosi, una vera e propria trasformazione, che dischiude e rende manifesto il suo significato allegorico nascosto.
La storia di questo carnevale è molto antica: la prima edizione ufficiale risale al 1874, quando fu fondata la Società di Bertoldo, ma secoli prima se ne trovano le tracce in scritti di studiosi di storia locale.
Nel corso degli anni si sono avute due pause dovute alle guerre e una sospensione da 1956 al 1969. Con il 1970 riprendono i corsi carnevaleschi e nel 1974 il Carnevale Persicetano festeggia i 100 anni con una grande manifestazione che rimarrà nella storia.
Si arriva così ai giorni nostri dove in Carnevale è ancora sentito dalla popolazione come momento di allegoria, di ritrovo ma anche e sopratutto un momento di grande sfida tra Società Carnevalesche più o meno storiche.
La maschera allegorica del nostro Carnevale è Bertoldo (Bartôld) con il figlio Bertoldino (Bartuldéin) e la madre Marcolfa (La Margôlfa).
Anche oggi nel più che centenario carnevale persicetano, “come e più che ai bei tempi antichi”, i carri allegorici sfilano per le vie del centro preceduti dal re del carnevale Bertoldo, con Bertoldino, la moglie Marcolfa e la loro corte.
Sono carri progettati e realizzati, nel corso di diversi mesi in serate alacri e conviviali, da folti gruppi di amici riuniti in tredici società carnevalesche.
Il Carnevale Persicetano si tiene in due domeniche di Carnevale: nella prima domenica ogni carro esegue il proprio Spillo, mentre nella seconda si ha la Premiazione del Carro Vincitore.
La manifestazione si svolge lungo un percorso circolare ricavato nelle vie del centro di San Giovanni in Persiceto e che attraversa la piazza centrale del paese.
Qui, tra le facciate della Basilica Collegiata e del Municipio, avvengono sia la Rappresentazione dello Spillo che la Premiazione.
programma del carnevale
 
 
carnevale dei fantaveicoli di Imola 15 febbraio
 
un originale carnevale all'insegna della fantasia e perché no di un pizzico di follia...
 
 
 
Carnevale di San Grugnone a Conselice
 
Nella Romagna ottocentesca il mercoledì delle Ceneri, si chiamava “e’ dè d’ Sén Grugnõn - Il giorno di San Grugnone" perché la gente, che si era abbandonata alla gioia del carnevale, metteva il "grugno" pensando alle rinunce imposte dalla Quaresima. A Conselice questa tradizione viene mantenuta in vita dal 1919.
La storia del reame del Boyste'land
Il Carnevale di San Grugnone, più o meno nella forma attuale, comincia a celebrarsi a Conselice a partire dal 1920, dopo un esordio estemporaneo l’anno precedente.
Da subito nasce lo Stato del Boysteland con tanto di Re, il Pangiagleba, i ministri come il Causidico Racia, i nobili, i generali e i sottosegretari, con nomi che provenivano dai nomignoli di allora e di cui ancora oggi ve n’è traccia.
Originariamente il carnevale conselicese iniziava alle ore 13 del primo giorno di quaresima, quando il Re coi suoi ministri, cortigiani ed uno stuolo di popolani prendevano le mosse per una visita alle colonie, le frazioni di Conselice. Si conta che fossero già oltre una cinquantina a formare una carovana costituita da qualche biroccio, un paio di calessi e diverse persone che seguivano in bicicletta e a piedi. Erano del tutto assenti i carri allegorici ed il Gruppo principale si manteneva con una divisa ed un cappello a larga tesa che ricordavano quelli delle giubbe rosse canadesi.
La carovana del Regno del Boystenland, accompagnata da un orchestrina di 7/8 elementi denominata Concertino dal Pèp Róti, abbandonava la piazza di Conselice da via Cavallotti e proseguiva alla volta di San Patrizio, lungo la via Selice Vecchia, poi dopo le prime tappe, i banchetti di vino e di dolciumi offerti dai generosi “sudditi” , proseguiva lungo il canale dei Molini, intercettando via Merlo.
A quel punto si lasciava alle spalle i paesi per immergersi nella campagna, in una sorta di perle di una collana fatta dai banchetti dei contadini che senza guardare per il sottile facevano a gara nel gioco dell’ospitalità. Ad ogni tavola imbandita ci si inumidiva la bocca di buon vino e si lasciava un motto, una citazione, una battuta salace o una invettiva a secondo di come girava in quel momento la storia. Ed il ritorno da Borgo Serraglio, Chiesanuova si faceva leggero per come si era carichi di vino e sgombri di pensieri.
 
 
Cernevale della Segavecchia a Forlimpopoli
C’è chi dice che risale al 1300, chi ai tempi dei Celti, ma quel che è certo è che la Segavecchia è uno dei riti più antichi di Romagna. Il taglio e rogo del fantoccio, simbolo del vecchio e dell’inverno da gettare alle spalle in vista della rinascita e della stagione nuova, la primavera, è il momento clou di questo evento che, come ogni anno, si terrà a Forlimpopoli.Per una settimana, grande festa per le vie del centro con la sfilata dei carri allegorici e stand gastronomici con dolci e prodotti tipici locali, fino appunto al rito della Segavecchia, nell’ultimo giorno di festa, che suggella questa tradizione popolare.
per dove sostare vi consigliamo di consultare la nostra guida http://www.galassiacamper.com/emilia.htm
per ripararvi dal freddo e mantenere la vostra casetta calda vi consigliamo i nostri fantastici oscuranti termici, pratici nel montaggio, economici, di ottima qualità
 
documentati sul nostro e-shop

sabato 17 gennaio 2015

una nuova risorsa e' attiva sul nostro portale, abbiamo aggiunto i recapiti degli ambulatori veterinari delle località turistiche nel caso che i nostri amici e compagni pelosi abbiano qualche problema

il nostro lavoro è dedicato alla ricerca informazioni utili per chi viaggia
leggi il codice qr per andare alla pagina principale




giovedì 15 gennaio 2015

stai pensando, al mare d'inverno a un week end sulla neve
 al carnevale in arrivo?

mantieni calda la tua casetta mobile con i nostri oscuranti
qualità, praticità di montaggio di un prodotto made in Italy
non da trascurare anche il risparmio di gas per la stufa




info e prezzi su:

venerdì 9 gennaio 2015

Cucinare in spazi ristretti come il camper senza emanare fastidiosi odori di fritto o altro.. si può
la soluzione sono i nostri coperchi magici pratici economici salutari

leggi le proprietà
guarda come utilizzarli
in vendita su Galassiacampershop
prova le ricette di Marisa di Galassiacamper



sabato 3 gennaio 2015


Siete stati buoni????
Allora non perdetevi la festa della befana.....
Approfittate dell'area di sosta gratuita comunale di Urbania 
Le foto sono visibili sul nostro portale verificata da noi